Acinatium Recioto di Soave DOCG Suavia 2013

Il recioto di soave è il vino della tradizione. Per noi questo è il vino delle riunioni di famiglia, la degna conclusione degli interminabili pranzi delle feste. È il primo goccino di vino che si farebbe assaggiare ad un bambino e quello che si dava da bere come ricostituente alle neo-mamme. Un vino materno, quasi medicamentoso. La dolcezza della Garganega passita è avvolgente come un abbraccio. Prima annata di produzione: 1983

  • 28.20 €
  • Spedizione gratuita per spese superiori ai 70€
Quantità (disponibili: 3) :
  • Aggiungi al carrello

Bottiglia

Demi (0.37 l)

Uve

Garganega - 100 %

Anno di produzione

2013

Gradazione

13.5 %

Produzione

Appassimento delle uve (50 q.li) naturale e/o con ventilatori per 6 mesi. La pigiatura avviene a marzo dell'anno successivo alla vendemmia con una resa del mosto del 30% La fermentazione in barrique ad opera di lieviti indigeni è della durata di 25-30 giorni ad una temperatura controllata compresa tra i 14 e i 16° C. Maturazione in barrique per 24 mesi a contatto con le proprie fecce senza nessun travaso con ripetuti batonnages. Successivamente in vasca di acciaio per altri 12 mesi. Solo una filtrazione a membrana prima dell’imbottigliamento

Vigneto

Vigneto di Castellaro. Castellaro è il nome di un vero e proprio cono vulcanico situato a Nord della zona classica. Qui lo scheletro basaltico è molto abbondante e le tessiture dei suoli moderatamente fini. Le sue elevate altitudini e l'esposizione gli garantiscono una ventilazione costante unita ad un elevato numero di ore di sole. Le pendenze variano dal 15 al 40%. Qui, in un vigneto di 45 anni coltivato a pergola veronese e posizionato sulla sommità del monte, vengono selezionate le uve Garganega più adatte all'appassimento per la produzione del nostro Recioto di Soave. Le rimanenti uve vengono utilizzate per la produzione del vino Soave Classico. Ettari complessivi: 35. Ettari vitati: 30. Posizione: sommità – versante. Esposizione: Sud, Est e Ovest. Altitudine: 140-260 m. Produzione per ettaro: 50 q.li. Vendemmia manuale con accurata selezione delle uve poste in cassette durante la prima metà di Settembre.

Temperatura di servizio

14 - 16 C°

Consiglio del sommelier

Ottimo come vino da meditazione. Può accompagnare in modo sublime i formaggi erborinati, salati o piccanti, il fegato grasso d'oca e tutti i cibi che vedono esaltato il suo aspetto emolliente. Ottimo con tutta la pasticceria secca. In tema di cucina regionale, però ottimi questi abbinamenti: Zaleti, baicoli, torta fregolotta, formaggio Cimbro di fossa con miele di acacia, mandorlato di Cologna Veneta.

Bicchieri

Tulipano

Abbinamenti

Pasticceria Secca
Formaggi dolci

Premi

Acinatum 2012 - I Vini d'Italia 2018 L'Espresso: I 100 VINI DA BERE SUBITO